• Ven. Mag 24th, 2024

Perché i cattolici celebrano la messa del settimo giorno

DiRedazione

Ott 9, 2023
messa settimo giorno

Nel tessuto ricco di tradizioni della fede cattolica, una pratica profondamente radicata è quella di pregare per i defunti. Una delle espressioni più tangibili di questo rispetto verso coloro che hanno lasciato questo mondo è la celebrazione della messa del settimo giorno, una tradizione che assume particolare forza e significato in Italia.

È consuetudine dedicare una cerimonia solenne nella Chiesa cattolica per onorare la memoria della persona amata che ci ha lasciato.

Ma da dove trae origine questa antica tradizione e qual è il suo significato profondo? In questo articolo, esploreremo le radici storiche e culturali della messa del settimo giorno, approfondendo la sua importanza nella cultura italiana.

Grazie a Giancarlo Buonomo, titolare di Scifoni Agenzia Funebre Roma scopriremo il motivo per cui questa pratica ha assunto una tale rilevanza e l’importanza di onorare i defunti attraverso questa cerimonia.

Continua a leggere per immergerti nelle radici di una consuetudine che abbraccia la fede e la cultura, offrendo un omaggio duraturo a coloro che ci hanno lasciato.

Comprendere il significato della messa del settimo giorno

Il numero 7 nella Bibbia equivale alla perfezione, che è Dio. In soli sette giorni completò tutta la Creazione e poi si riposò. Quindi, quando avviene il passaggio dalla vita terrena alla vita eterna, la messa del settimo giorno commemora coloro che riposano in Dio.

Nella Bibbia, questa tradizione di lutto di sette giorni si trova nei seguenti passaggi:

Genesi 50:10

«Quando giunsero all’aia di Atad, che è al di là del Giordano, gridarono un lutto grande e doloroso; e fece un grande lamento a suo padre per sette giorni”.

1 Samuele 31:13

“E presero le sue ossa, le seppellirono sotto un albero a Jabesh, e digiunarono per sette giorni”.

Pertanto, la convinzione che sia necessario piangere per sette giorni per eliminare l’ingerenza della morte nella vita dei membri della famiglia e, quindi, diluire il dolore, trova sostegno biblico.

La devozione cattolica ha deciso di concludere questo ciclo con la suddetta cerimonia, chiamata messa del settimo giorno.

La tradizione della messa del settimo giorno

In alcune zone del mondo, la messa del settimo giorno si affermò come consuetudine forte anche in epoca coloniale. A causa della grande estensione territoriale di alcuni Paesi, molti familiari non sono riusciti ad arrivare in tempo per piangere il defunto. In questo modo la messa del settimo giorno permetteva al lontano parente di stare con la famiglia e pregare per il defunto.

Pregare la messa del settimo giorno è ancora un’opportunità per chi è rimasto. In altre parole, loda Dio per il dono della vita a coloro che se ne sono andati e pensa anche a come sta andando la tua vita.

Redazione
La redazione di dtop.it si occupa di arte, cultura, nuove tecnologie, social media, musica, food e tanto altro. Cerchiamo di offrire i migliori consigli ai nostri utenti e rendere la nostra passione, per la notizia e la scrittura, un qualcosa da poter condividere con tutti. Puoi contattarci tramite E-mail a: onlyredazione[@]gmail.com